Per soddisfare la sete ogni persona sceglie di bere l’acqua che più preferisce; alcuni la prediligono liscia, altri non riescono a rinunciare a quella frizzante. Contrariamente a quanto diffuso da alcune notizie false secondo cui al consumo di acqua gassata sarebbero addirittura associate delle problematiche per la salute (studi scientifici in merito, d’altronde, non esistono), assumere questo tipo di liquido procura all’organismo numerosi benefici.

La maggiore predilezione per l’acqua frizzante emerge chiaramente dall’analisi delle abitudini d’acquisto degli italiani: a quelli che comprano acqua minerale in bottiglia si aggiunge un’altra fascia di persone che usa i gasatori da tavolo o che ha deciso di installare a casa un depuratore con addizionatore di anidride carbonica, così da trasformare in acqua gassata quella potabile che fluisce dal rubinetto di casa.

L’acqua frizzante fa male?

In merito all’acqua frizzante esistono falsi miti che occorre sfatare.

  1. L’acqua frizzante fa ingrassare. Falso, l’acqua in generale non ha calorie, quindi non è assolutamente vero che l’acqua gassata ne possiede in quantità maggiori rispetto a quella naturale. Acqua minerale e acqua naturale si caratterizzano per le medesime peculiarità saline, ma a differenza della seconda nell’acqua frizzante è aggiunta l’anidride carbonica da cui derivano le tipiche bollicine. Questo significa che non vi sono controindicazioni nell’uso dell’acqua gassata all’interno di una dieta ipocalorica: se da un lato non apporta calorie, dall’altro, è questo è uno dei benefici, fa sì che l’organismo si senta sazio.
  2. L’acqua frizzante gonfia. Falso, perché questa sensazione di gonfiore alla pancia è momentanea, infatti svanisce nel corso della digestione favorita dall’anidride carbonica. Come sottolineato in precedenza, assumere acqua gassata nel corso dei pasti smorza la fame facendo aumentare il senso di sazietà. Ciò che fa gonfiare la pancia e sentire “pesanti”, invece, sono i cibi, soprattutto quando vengono ingeriti velocemente e in quantità abbondanti. Per ovviare a questo problema, il consiglio è quello di mangiare lentamente, senza limitarsi sul tipo di acqua da bere; al contrario, qualora si soffrisse di meteorismo o di gastrite, è conveniente assumere questa bevanda con moderazione.
  3. L’acqua frizzante fa venire la cellulite. Falso, perché il processo di gassatura non aggiunge sali, ma anidride carbonica; questo vuol dire che il liquido mantiene intatte le caratteristiche saline. Il gas che viene ingerito quando si beve acqua minerale viene eliminato con la digestione, quindi non provoca né ritenzione idrica né altri problemi di salute.

Altri benefici dell’acqua gassata

Al contrario dell’acqua liscia, l’acqua minerale ha un effetto pulente maggiore, quindi assumerla durante i pasti permette di “lavare” il palato in modo migliore, così da prepararlo al passaggio da un sapore all’altro. Quando poi si ha sete e magari fa anche caldo, non vi è bevanda migliore di un rinfrescante bicchiere di acqua gassata per dissetarsi all’istante: questo è dovuto all’effetto dell’anidride carbonica sulle papille gustative e alla sua capacità di reidratare l’organismo.